Riprendono le attività di Neos Book Lab, spazio di didattico nato in seno a Neos Edizioni.

Nel mese di novembre 2021 condurrò VOCE AI LUOGHI – Laboratorio di geoletteratura e scritture di viaggio.

Mai come oggi l’elemento geografico è stato al centro dell’attenzione: sull’onda dei social, assistiamo a una vera e propria invasione di fotografie, recensioni, descrizioni di esperienze. Con un rischio: che la capacità di scriverne bene venga meno.
Cosa significa veramente dialogare con i luoghi, e farlo al meglio?
I luoghi hanno bisogno di noi per farsi parola. Con le parole, a nostra volta, ci facciamo mediatori di ciò che essi racchiudono, raccontano, trasmettono. Siamo testimoni e filtri. Un luogo ci parla e noi ne raccogliamo, registriamo, liberiamo la voce. Ma accade anche il contrario: la nostra voce è stimolata, accompagnata, arricchita dall’ambiente in cui ci troviamo, che attraversiamo.
Viaggi, spostamenti, ma anche nuovi sguardi nella stanzialità, mettono in moto sensazioni, aprono finestre sui mondi: quello che ci circonda, quello che custodiamo dentro di noi, quelli che possiamo provare a immaginare. Ci invitano a esplorare, a condividere l’esperienza, a renderle omaggio.
Noi e i luoghi siamo in dialogo continuo. Un dialogo emozionante che per trovare espressione vuole allenamento e ricerca, parole giuste, belle, efficaci. Conoscenza di stili, generi, modalità, e molto altro.


Il 2021 si sta rivelando un anno denso di uscite editoriali e di nuove collaborazioni.

Il 14 ottobre sarà nelle librerie, edito da Ediciclo, Il talento delle utilitarie. Piccole automobili per viaggiare con gentilezza. Un libro cui tengo tanto, tantissimo.

Qui le informazioni: https://www.ediciclo.it/libri/dettaglio/il-talento-delle-utilitarie/
Presto le date delle presentazioni, che fino alla fine di novembre saranno parte del Piccola filosofia tour, per festeggiare i dieci anni della collana "Piccola filosofia di viaggio".


Esce il 20 maggio l'antologia Frattempi moderni, ideata e curata con Cristiano Dorigo, che inaugura – insieme a un importante gruppo di titoli – il marchio editoriale Il Margine, facente parte della grande famiglia Erickson.
Il libro in brevissimo.

Chi oggi ha più di trent’anni rappresenta l’anello di congiunzione, il ponte tra due mondi lontanissimi, il testimone di un passaggio epocale. Raccontarlo è un dovere generazionale, una sorta di libretto di istruzioni per gli umani che verranno.

«Non si sapeva, allora, che il nuovo millennio avrebbe modificato, stravolto, cancellato il modo di stare al mondo di buona parte dell’umanità».

Contributi di:
Antonella Cilento, Massimo Cirri, Michela Fregona, Sandro Frizziero, Lala Hu, Ginevra Lamberti, Fabio Magnasciutti, Francesco Maino, Eleonora Molisani, Giovanni Montanaro, Emanuele Pettener, Federica Sgaggio, Ade Zeno.