DICONO DI ME

"Elisabetta Tiveron ha curato l'editing della nuova edizione di un mio vecchio libro, Nel nome del padre del Figlio e dell'Umorismo. I romanzi di John Fante (Cesati Editore, Firenze, 2010, 2022). Ho avuto diversi editor nella mia vita editoriale, sia in Italia che negli Stati Uniti, ma posso dire d'aver raramente trovato, abbinati, una tale acutezza d'osservazioni e suggerimenti, la precisione più certosina nei dettagli, e allo stesso tempo un rispetto così assoluto per il testo. Francamente il suo lavoro mi ha sorpreso e lasciato ammirato – potrei dire entusiasmato. Elisabetta è una professionista di talento, è l'incarnazione dell'editor che ogni autore desidera: capisce la tua "voce", non si sogna nemmeno d'interferire o cambiarla, ma vede quello che tu non vedi, e ti apre a possibilità che non avevi considerato; non tralascia una virgola, cura il particolare, offre soluzioni originali.Il suo è un editing gentile e determinato, proprio come la persona, e anche i suoi tempi di consegna sono chiari e rapidi: a me il lavoro è arrivato prima del termine che ci eravamo dati; ho inoltre apprezzato la disponibilità di Elisabetta a discutere e rivisitare insieme il testo editato: non ce n'è stato bisogno, il lavoro era perfetto. Raccomando senza esitazione Elisabetta Tiveron a chiunque abbia la necessità di una professionista che conosca la lingua in profondità, sia nei suoi aspetti tecnici che poetici, e che sappia trattare un testo con intelligenza e passione."
[Emanuele Pettener, Professore di Lingua e Letteratura Italiana e Writer in residence alla Florida Atlantic University, Boca Raton, USA]



"Collaboro con Elisabetta da diversi anni, è un privilegio e una gioia. È curatrice di raccolte a cui ho avuto il piacere di partecipare con alcuni miei racconti. Ma non solo. Abbiamo lavorato a numerosi altri progetti attraversando, insieme, i territori della formazione e del giornalismo. Il suo “tocco” si è sempre rivelato magico, prezioso: Elisabetta è infatti capace di costruire relazioni e creare meraviglie, sa fare rete e mette gli altri in rete, favorendo l’incontro e lo scambio di idee e competenze. Lo fa con attenzione, cura, passione, senza sosta."
[Francesca Boccaletto, giornalista e autrice]



"Con piacere porto la mia testimonianza di una collaborazione che mi auguro lunga e fruttuosa. L’avventura è cominciata con Natale a Venezia, progetto di cui Elisabetta era co-curatrice, ma anche traduttrice dal francese del mio testo. Ha dato prova di efficacia professionale, così come di pazienza e disponibilità. Ragione per cui non ho intenzione di “cambiare bottega”. Spero che altri autori ed editori abbiano la buona idea di bussare alla sua porta."
[Philippe Apatie, autore]